La recensione di Santino Gattuso

rose

 

L’ eredità di Dracula, una raccolta di poesie che dipinge una immagine di questo personaggio diversa da come l’immaginario collettivo ce lo rappresenta, l’amore prevale su ogni altro sentimento, l’amore per la moglie perduta. Molto interessante l’idea di raccontare la storia di Dracula con poesie, arricchite da commenti puntuali degli autori atti a descrivere e informare i lettori per una migliore comprensione del contenuto delle poesie stesse. Per quanto riguarda la poetica, non posso che invitarvi a leggere il libro, essendo io poco credibile in quanto la poesia di Eufemia mi ha sempre affascinato e per questa ragione non posso esprimere una valutazione sufficientemente distaccata, ma anche perché non voglio svelarvi la sorpresa del risultato di una scelta molto felice quale quella di affiancare il lavoro di due poeti finalizzato ad un unico scopo descrittivo. Il mio invito è di non perdere questa opera che sicuramente vi offrirà un lavoro fuori dai normali canoni. Curioso, da una parte, ma anche avvincente e interessante. Se volete potete considerarlo, a suo modo, una storia d’amore, passione, morte, guerra e magia che si incrociano in innumerevoli trame e che nel contempo vede incrociare la vita terrena con quella dell’aldilà.
~

Annunci